Dungeons and Dragons Wiki
Advertisement

Umano.png

Erano le storie di un popolo instancabile che tanto tempo fa aveva preso la via dei mari e dei fiumi su lunghe imbarcazioni, dapprima per razziare e terrorizzare, poi per insediarsi. Eppure c'era un'energia, una brama d'avventura che cantava in ogni pagina. Liriel leggeva fino a tarda notte, accendendo preziose candele, una dopo l'altra.
Non aveva mai pensato granché agli umani, ma quelle storie la affascinavano. Quelle pagine ingiallite narravano le gesta di intrepidi eroi, di animali bizzarri e feroci, di possenti dèi primordiali e di una magia che permeava l'essenza di quella landa remota.

- Elaine Cunningham, Daughter of the Drow

Nella maggior parte dei mondi la razza umana è la più giovane tra le razze comuni, l'ultima arrivata a occupare la scena nel mondo e quella dall'aspettativa di vita più breve rispetto a nani, elfi e draghi. Forse è proprio a causa della loro breve vita che gli umani sono spinti dalla bramosia di conquistare tutto ciò che possono nei pochi anni che sono loro concessi. O forse sentono l'esigenza di dimostrare qualcosa alle razze più antiche, ed è per questo che erigono imperi maestosi, fondati sulle conquiste e sul commercio. Quali che siano le loro motivazioni, gli umani sono sempre gli innovatori, i creatori e i pionieri dei mondi.


Un Ampio Spettro

Data la loro tendenza alla migrazione e alla conquista, le differenze fisiche tra gli umani sono maggiori rispetto a quelle delle altre razze comuni. Non esiste un tipico umano: l'altezza di un individuo può variare dagli 1,5 a poco più di 1,8 metri e il peso va dai 60 ai 125 kg. La carnagione degli umani presenta tonalità che spaziano dal quasi nero al bianco pallido, e anche i capelli vanno dal nero al biondo (ricci, crespi o lisci); i maschi possono sviluppare barba o baffi, radi o folti che siano. Molti umani nascondono qualche goccia di sangue non umano nelle loro vene, che produce una qualche somiglianza con elfi, orchi o altre stirpi. Gli umani raggiungono la maturità poco prima dei vent'anni e raramente vivono più di un secolo.


Varietà in Ogni Aspetto

Gli umani sono la razza comune più adattabile e ambiziosa. Presentano la maggiore varietà di gusti, credenze morali e usanze nelle molte regioni in cui si sono insediati. Tuttavia, quando si stabiliscono in una terra, vi lasciano il segno: erigono città che sfidano il tempo e fondano grandi regni che possono durare molti secoli. Un singolo essere umano potrà anche avere vita breve, ma una nazione o una civiltà umana può perpetuare tradizioni le cui origini risalgono a ben prima di quando qualsiasi umano ricordi. Gli umani vivono pienamente nel presente, cosa che fa di loro degli ottimi avventurieri, ma sanno anche pianificare il futuro, sforzandosi di lasciare dietro di loro un'eredità duratura. Sia a livello individuale sia come gruppo, gli umani sono creature adattabili e opportuniste, sempre pronte a modificare le loro dinamiche sociali e politiche.


I Secondi Migliori Amici di Tutti

Gli umani interagiscono con i membri delle altre razze più o meno con la stessa facilità con cui si mescolano tra loro. Vanno d'accordo quasi con tutti, anche se difficilmente forgiano legami stretti con chiunque. Gli umani includono ambasciatori, diplomatici, magistrati, mercanti e funzionari di ogni genere. Elfi. "Non è saggio entrare nei boschi degli elfi. Non amano gli intrusi e rischi di ritrovarti stregato o trafitto dalle loro frecce. Tuttavia, quando un elfo riesce a mettere da parte quel suo maledetto orgoglio razziale e a trattarti da pari, puoi imparare molte cose da lui." Halfling. "Poche cose sono migliori di una cena a casa di un halfling... se riesci a non picchiare la testa contro il soffitto: belle storie e cibo buono davanti a un bel focolare. Se solo gli halfling avessero un briciolo di ambizione potrebbero veramente concludere qualcosa di concreto." Nani. "Sono gente solida, amici affidabili, mantengono sempre la parola. La loro avidità di oro, tuttavia, è la loro rovina."


Istituzioni Durature

Là dove un singolo elfo o un nano si assumerebbe personalmente la responsabilità di proteggere e custodire un luogo speciale o un segreto importante, gli umani fondano un ordine sacro o un'istituzione con il medesimo compito. Mentre i clan dei nani e gli anziani degli halfling tramandano le antiche tradizioni alla generazione successiva, gli umani fondano templi, governi, biblioteche e creano codici di leggi con cui ancorare le loro tradizioni alle fondamenta della storia. Gli umani sognano l'immortalità, ma (a parte quelli che cercano la non morte o l'ascensione divina per sfuggire alle grinfie della morte) la conseguono soltanto assicurandosi che saranno ricordati dopo la loro dipartita.
Anche se alcuni singoli individui possono dimostrarsi xenofobi, le società umane sono generalmente inclusive. Gli umani ospitano nelle loro terre molti non umani, in proporzioni di gran lunga superiori a quelle degli umani ospitati presso gli altri popoli.


Spinti dall'Ambizione

Gli umani che vanno all'avventura sono gli esponenti più arditi e ambiziosi di una razza ardita e ambiziosa. Cercano di assicurarsi la gloria presso i loro simili accumulando potere, ricchezza e fama. Ben più degli altri popoli, gli umani tendono ad agire in nome di una causa anziché per una comunità o un territorio.


Nomi ed Etnie degli Umani

Essendo così variegata rispetto alle altre razze, la razza umana nel suo complesso non possiede nomi tipici. Alcuni genitori umani impartiscono ai loro figli nomi presi da altre lingue, come il Nanico o l'Elfico (pronunciati più o meno correttamente), ma la maggior parte sceglie nomi legati alla cultura della propria regione e alle tradizioni dei propri antenati.
Le culture materiali e le caratteristiche fisiche degli umani possono variare profondamente da una regione all'altra. In Forgotten Realms, per esempio, il vestiario, l'architettura, la cucina, la musica e la letteratura delle terre nordoccidentali delle Marche d'Argento sono profondamente diversi da quelli dei remoti Turmish e Impiltur a est, e quelli della lontana Kara-Tur sono ancora più peculiari. Le caratteristiche fisiche umane, invece, variano in base alle antiche migrazioni, quindi anche tra gli umani delle Marche d'Argento è possibile trovare carnagioni e lineamenti fisici di ogni genere. In Forgotten Realms sono riconosciuti nove gruppi etnici principali, anche se ne esiste almeno un'altra dozzina nelle aree più remote e impervie di Faerun. Tali gruppi e i nomi tipici delle loro tradizioni possono essere usati come fonte di ispirazione, a prescindere dal mondo in cui si muovono gli umani dei giocatori.

Calishita

I Calishiti, più bassi e minuti della maggior parte degli altri umani, hanno la pelle, gli occhi e i capelli di un marrone scuro. Sono diffusi soprattutto nel Faerun sudoccidentale.

  • Nomi dei Calishiti: (maschili) Aseir, Bardeid, Haseid, Khemed, Mehmen, Sudeiman, Zasheir; (femminili) Atala, Ceidil, Hama, Jasmal, Meilil, Seipora, Yasheira, Zasheida; (cognomi) Basha, Dumein, Jassan, Khalid, Mostana, Pashar, Rein

Chondathan

I Chondathan sono più slanciati, hanno la carnagione olivastra e capelli che vanno dal quasi nero al quasi biondo. La maggior parte dei Chondathan è alta e ha gli occhi verdi o castani, ma tali caratteristiche sono tutt'altro che universali. Gli umani Chondathan dominano le regioni centrali di Faerun che si affacciano sul Mare Interno.

  • Nomi dei Chondathan: (maschili) Darvin, Dorn, Evendur, Gorstag, Grim, Helm, Malark, Morn, Randal, Stedd; (femminili) Arveene, Esvele, Jhessail, Kerri, Lureene, Miri, Rowan, Shandri, Tessele; (cognomi) Amblecrown, Buckman, Dundragon, Evenwood, Greycastle, Tallstag

Damaran

I Damaran, presenti soprattutto nell'area nordoccidentale Faerfln. sono individui di altezza e corporatura media, una carnagione che varia dall'olivastro al chiaro. ili vanno dal castano al nero e gli occhi possono di vari colori, ma il più diffuso è il marrone.

  • Nomi dei Damaran: (maschili) Bor, Fodel, Glar, Grigor, Igan. Ivor, Kosef, Mival, Orel, Pavel, Sergor; (femminili) Uethra. Kara, Katernin, Mara, Natali, Olma, Tana, Zora: (cognomi) Bersk, Chernin, Dotsk, Kulenov, Marsk, tsk. Shemov, Starag

Illuskan

Gli Illuskan sono un popolo alto, dalla carnagione chiara e dagli occhi azzurri o grigio ghiaccio. Molti di loro hanno i capelli corvini, mentre quelli che vivono alle propaggini nordoccidentali della regione hanno i capelli biondi, rossi o castano chiaro.

  • Nomi degli Illuskan: (maschili) Ander, Blath, Bran, Frath, Geth, Lander, Luth, Maker, Stor, Taman, Urth; (femminili) Amafrey, Betha, Cefrey, Kethra, Mara, Olga, Silifrey, Westra; (cognomi) Brightwood, Helder, Hornraven, Lackman, Stormwind, Windrivver

Mulan

I Mulan, il gruppo dominante lungo le coste orientali e sudorientali del Mare Interno, sono generalmente umani alti e magri, dalla pelle ambrata e dagli occhi nocciola o marroni. I loro capelli vanno dal nero al castano scuro, ma nelle regioni centrali del loro territorio, i nobili, come anche molti altri Mulan, si rasano completamente.

  • Nomi dei Mulan: (maschili) Aoth, Bareris, Ehput-Ki, Kethoth, Mumed, Ramas, So-Kehur, Thazar-De, Urhur; (femminili) Arizima, Chathi, Nephis, Nulara, Murithi, Sefris, Thola, Umara, Zolis; (cognomi) Ankhalab, Anskuld, Fezim, Hahpet, Nathandem, Sepret, Uuthrakt

Rashemi

I Rashemi sono presenti soprattutto a est del Mare Interno, spesso nelle stesse zone abitate dai Mulan. Tendono a essere bassi, tarchiati e robusti, hanno la pelle scura, gli occhi neri e i capelli neri e folti.

  • Nomi dei Rashemi: (maschili) Borivik, Faurgar, Jandar, Kanithar, Madislak, Ralmevik, Shaumar, Vladislak; (femminili) Fyevarra, Hulmarra, Immith, Imzel, Navarra, Shevarra, Tammith, Yuldra; (cognomi) Chergoba, Dyernina, Iltazyara, Murnyethara, Stayanoga, Ulmokina

Shou

Gli Shou sono il gruppo etnico più diffuso e potente della lontana Kara-Tur, a est di Faerun. Hanno la pelle bronzea, i capelli neri e gli occhi scuri. Presso gli Shou di norma il cognome viene prima del nome proprio.

  • Nomi degli Shou: (maschili) An, Chen, Chi, Fai, Jiang, Jun. Lian, Long, Meng, On, Shan, Shui, Wen; (femminili) Bai, Chao, Jia, Lei, Mei, Qiao, Shui, Tai; (cognomi) Chien, Huang, Kao, Kung, Lao, Ling, Mei, Pin, Shin, Sum. Tan, Wan

Tethyrian

Diffusi ampiamente lungo tutta la Costa della Spada, all'estremità occidentale di Faerun, i Tethyrian sono umani di corporatura media e di statura alta. La loro carnagione è scura, ma tende a schiarirsi gradualmente negli individui che vivono più a nord. Il colore dei loro occhi e dei loro capelli può variare, ma i capelli castani e gli occhi azzurri sono i più comuni. I Tethyrian fanno generalmente uso dei nomi Chondathan.

Turami

I Turami, originari della costa meridionale del Mare Interno, sono umani alti e robusti, dalla pelle color mogano, dai capelli ricci neri e dagli occhi scuri.

  • Nomi dei Turami: (maschili) Anton, Diero, Marcon, Pieron, Rimardo, Romero, Salazar, Umbero; (femminili) Balama, Dona, Faila, Jalana, Luisa, Marta, Quara, Selise, Vonda; (cognomi) Agosto, Astorio, Calabra, Domine, Falone, Marivaldi, Pisacar, Ramondo


Tratti degli Umani

Anche se è difficile stabilire delle generalizzazioni sugli umani, un personaggio umano sarà dotato dei tratti seguenti.

  • Incremento dei Punteggi di Caratteristica. Ogni punteggio di caratteristica di un umano aumenta di 1.
  • Età. Un umano raggiunge la maturità tra i 18 e i 20 anni e vive meno di un secolo.
  • Allineamento. Gli umani non tendono ad alcun allineamento in particolare. Presso di loro è possibile trovare il meglio e il peggio che gli esseri viventi hanno da offrire.
  • Taglia. L'altezza e la corporatura possono variare drasticamente da un umano all'altro, oscillando tra gli 1,5 e gli 1,8 metri o più. A prescindere dalla sua effettiva altezza, un umano è una creatura di taglia Media.
  • Velocità. La velocità base sul terreno di un umano è di 9 metri.
  • Linguaggi. Gli umani parlano, leggono e scrivono in Comune e in un linguaggio extra a scelta. In genere gli umani imparano il linguaggio del popolo con cui hanno più contatti, anche quando si tratta di dialetti sconosciuti ai più. Amano molto impreziosire la loro parlata con parole prese da altre lingue: imprecazioni in orchesco, espressioni Elfiche dal suono melodioso, termini militari nanici e così via.


Tratti Umani Alternativi

Se la campagna usa la regola facoltativa dei talenti, il Dungeon Master può autorizzare l'utilizzo di questi tratti alternativi. Quanto presentato di seguito si sostituisce al tratto di Incremento dei Punteggi di Caratteristica.

  • Incremento dei Punteggi di Caratteristica. Due punteggi di caratteristica diversi a scelta aumentano di 1 ciascuno.
  • Abilità. Un umano ha competenza in un'abilità a scelta.
  • Talento. Un umano ottiene un talento a scelta.
Advertisement