Dungeons and Dragons Wiki
Advertisement

Gli Illithid nel corso dei millenni, sono stati costretti ad evolversi e a creare orrori più terribili di loro.


Flayer Arcani

Un tempo gli illithid avevano conquistato l’intero universo e forse anche alcuni universi adiacenti. Durante le loro conquiste si sono imbattuti in mondi dove le arti erano difficili o quasi impossibili da usare. In questi luoghi i mind flayer si sono dovuti lentamente adattare alle condizioni avverse arrivando a sostituire i loro poteri psionici innati con capacità magiche. Esistono di conseguenza mind flayer, ulitharid, cervelli antichi, neothelid e quant’altro in versione “arcana”. È probabile che queste comunità, disprezzate dalle altre comunità di illithid ortodossi, vedano con un occhio migliore la presenza di mind flayer maghi e stregoni, date anche le difficoltà che incontrerebbero gli psionici, sebbene nemmeno qui verrebbe accettata l’idea di mind flayer non morti.

Ulitharid

Gli ulitharid sono illithid più alti, più intelligenti, e con 6 tentacoli invece che quattro. Approssimativamente un girino su 25 necessita del doppio degli anni (20 anni) per maturare a sufficienza per la cerebromorfosi, e tali girini sono destinati a diventare ulitharid. Prima della cerebromorfosi nulla distingue un girino di un normale illithid da quello di un ulitharid, ne questi ultimi hanno migliori possibilità di sfuggire agli attacchi del cervello antico. Normalmente vi sono 40 uova destinate ad essere ulitharid per ogni ammasso, e solo 2 girini di ulitharid su mille girini contenuti in ogni ammasso deposto sopravvivono abbastanza da poter essere sottoposti alla cerebromorfosi, e solo un ulitharid ogni 20.000 (ovvero 20 ammassi di uova deposte) riescono a raggiungere la piena maturità. Gli ulitharid sono alti all’incirca 2,3 metri, superando così ogni illithid, e possiedono due tentacoli aggiuntivi. Un ulitharid può vivere fino a 250 anni, e taluni sono vissuti molto di più, prima di unirsi alla mente antica. Gli ulitharid riescono a raggiungere in fretta il vertice del comando di una comunità, esercitando la loro volontà sui normali illithid. Comunque gli ulitharid sono abbastanza rari, tanto che solo una colonia illithid ogni dieci può vantarne uno.

Urophion

Gli illithid studiano continuamente la cerebromorfosi nel tentativo di migliorare la razza, cercando di unire le capacità degli illithid a quelli di razze non umanoidi. In genere questi esperimenti non portano a nulla, se non la perdita del girino e della creatura ospite. Talvolta l’esperimento ha successo, dando vita ad un urophion, o illithid frustatore. Queste creature sono estremamente violente, ed hanno l’aspetto di una stalagmite o di una stalattite alta circa 3 metri, dotata di sei lunghi tentacoli ed una bocca da lampreda irta di denti. Un singolo occhio bianco è posto in cima al corpo. Gli urophion hanno tutte le capacità mentali di un illithid normale, ma sono quasi del tutto incapaci di muoversi, di conseguenza gli altri illithid li considerano creature di seconda classe. Un urophion che abbia servito adeguatamente la comunità illithid, in genere come guardiano dei confini del territorio controllato o di zone particolarmente importanti, riceverà il permesso di unire il suo cervello a quello della mente antica, ma spesso un urophion preferisce scappare nel sottosuolo per seguire i propri obiettivi.

Mezzi-Illithid

Recentemente sono comparse altre creature che hanno subito una cerebromorfosi solo parziale. I prodotti di questa trasformazione sono noti come “mezzi-Illithid”. A differenza dell’urophion tali mezzi-illithid mantengono parte del loro aspetto originario più alcuni tratti tipici degli illithid come i tentacoli, la bocca e la pelle. Sebbene siano per certi versi migliori rispetto all’urophion, vengono comunque utilizzati come schiavi e guardie personali.

Alhoon, Illithid Vampiri, ed altri Illithid Non Morti

Gli illithid odiano i non morti. Il loro odio non è minimamente paragonabile a quello che le altre razze provano nei confronti di queste creature costrette ad un’esistenza in bilico tra il mondo dei vivi e quello dei morti. Ai loro occhi i non morti furono creati per annientare la dominazione illithid sulle altre razze. Ciò fa degli illithid non morti le creature in assoluto più odiate dagli illithid ancora in vita, e gli incubi più orrendi di tutte le altre creature intelligenti.

Gli alhoon, illithid maghi e stregoni banditi dalle loro comunità e privati del diritto di unirsi al cervello antico che hanno raggiunto lo status di lich mentre erano alla ricerca di potere personale. L’aspetto di un alhoon non è molto dissimile da quello di un comune illithid, eccetto che la loro pelle è secca e raggrinzita e puzzano di pesce marcio. Poiché la loro naturale resistenza alla magia impedisce la completa trasformazione in lich, sono afflitti da un continuo avvizzimento della pelle e da una costante essiccazione dei tessuti che combattono facendo numerosi bagni e/o bevendo molta acqua, brodaglia o altri liquidi. Sebbene nel loro status di non morti non abbiano bisogno di nutrirsi, gli alhoon continuano a nutrirsi di cervelli, sebbene la forza bruta dei loro tentacoli sostituisca l’effetto dell’enzima dissolvente. Talvolta ricevono in cambio frammenti dei pensieri della vittima mentre pranzano. Esistono lich psionici e di conseguenza esistono anche un limitato numero di illithid divenuti lich senza aver mai abbandonato il sentiero delle arti psioniche. Tali lich sono comunque una minoranza poiché fintanto che erano in vita non erano banditi dalle loro comunità ed era sempre possibile per loro unirsi al cervello antico.

I vampiri vengono in genere considerati dai mortali come creature affascinanti, nobili ed esotiche, anche se malvagie. Se tale credenza è non sempre veritiera per molti dei vampiri umanoidi che ben poco hanno di esotico, nobile o affascinante, è assolutamente falsa per gli illithid vampiri. Queste odiose creature possiedono le abilità ed i poteri sia dei vampiri che degli illithid, ma sono brutali, quasi animaleschi, niente di più che dei non morti assetati di sangue e cervello che cacciano silenziosi nel sottosuolo, reietti e cacciati dalla comunità di mind flayer. Come gli [[[alhoon]], non sono più provvisti dell’enzima che scioglie i tessuti, quindi spaccano i crani avversari con la mera forza innaturale dei loro tentacoli. Un illithid vampiro non nasce mai per caso; i mind flayer sono immuni al vampirismo ed il processo che trasforma un umano in un vampiro si limita ad ucciderli, di conseguenza sono sempre frutto di perversi esperimenti. I primi esemplari noti di illithid vampiri provengono da Bluetspur, un dominio che compone il Semipiano del Terrore (Ravenloft) ed è governato dal Dio-Cervello Illithid; qui gli illithid vampiri sono frutto di un umano prima sottoposto al vampirismo e poi alla cerebromorfosi. Gli illithid vampiri esistono però anche in altri mondi. Stando ai resoconti di alcuni avventurieri, essi sarebbero frutto di alcuni cervelli antichi risalenti addirittura al crollo dell’Impero Illithid. Questi cervelli antichi, privati di buona parte dei loro sottoposti e schiavi, per sopravvivere sono dovuti divenire dei non morti, in modo da poter ignorare la necessità di nutrirsi. Secondo quegli avventurieri la trasformazione del cervello antico ha contaminato gli illithid che lo servivano. Le normali comunità di illithid cercano di distruggere questi non morti, ma in alcuni casi li usano.

Neothelid

Un tabù degli illithid proibisce di non impiantare un girino maturo in una creatura intelligente. Nessun cervello antico sa cosa accadrebbe nel caso che un girino maturo non venga impiantato, ma comunque tutti sono a conoscenza di questo tabù. Di certo, quando un cervello antico muore, o è distrutto o rimosso dal pozza, l’intera comunità illithid entra in crisi, e quindi nessuno presta molta attenzione ai girini. Sebbene non vengano più attaccati dal cervello antico, non sono nemmeno nutriti o sottoposti alla cerebromorfosi. Affamati, i girini più anziani iniziano a divorare quelli più giovani, ed in seguito si scatena un’orgia tra i rimanenti. Talvolta può capitare che un girino sopravviva al massacro e, come accade per certe specie di anfibi, rimangono per sempre nello stato di girino, un fenomeno conosciuto col nome di neotenia. Il girino cresce, sopravvivendo nutrendosi di insetti dai quali estrae il nutriente cervello (sebbene non senziente). Col tempo il girino continua a crescere, divenendo sempre più pericoloso ed attaccando prede sempre più grandi. Il primo cervello divorato di una creatura senziente (in genere circa 100 anni dopo la cerebromorfosi) da al girino oramai cresciuto una certa quantità di coscienza ed intelligenza oltre ai poteri psionici, assicurando la continua crescita della creatura. Questo evento consacra il girino come neothelid, un verme di dimensioni draconiche e di incredibile ferocia. Il suo soffio acido, lo stesso acido che viene prodotto dagli illithid per inserire i suoi tentacoli nel teschio di una vittima così da estrarne il cervello, distrugge qualunque cosa, eccetto il nutriente cervello, sia esso umano, drow o illithid. In ogni caso, nemmeno gli illithid, sanno qual è la vera origine dei neothelid.

Advertisement